Liebster Award

Ciao a tutti! Lo so che nel mio blog trovate solo recensioni, ma Books can talk mi ha nominato per questa iniziativa che ha lo scopo principale di far conoscere nuovi blog. La ringrazio quindi per avermi nominata nel suo blog!  Qui di seguito trovate tutte le regole.

 

☞ Regole:
1. Pubblicare il logo del Liebster Award sul proprio blog.
2. Ringraziare il blogger che ti ha nominato e seguirlo
3. Rispondere alle sue 11 domande.
4. Nominare a tua volta altri 11 blogger con meno di 200 follower.
5. Formulare altre nuove 11 domande per i tuoi blogger nominati.
6. Informare i tuoi blogger della nomination.

 

☞ LE MIE RISPOSTE

1.Qual’è il primo libro che ricordate di aver letto?

Se non sbaglio si chiamava qualcosa come “Il leone e l’unicorno” e mi era piaciuto tantissimo.

2.Chi o che cosa vi ha incoraggiato a leggere?

Sinceramente non me lo ricordo, probabilmente da piccola mi ero innamorata delle moltissime storie che si potevano vivere tra quelle pagine.

3.Autore del/della quale leggete i libri senza leggere recensioni? (tutti ne abbiamo almeno uno/una!)

Jane Austen. Di lei non guardo neanche la quarta di copertina, perché la amo.

4.Post-it sì/Post-it no all’interno dei libri che leggete?

Ho usato i post-it solo per dei libri che dovevo leggere per gli esami, li trovo molto utili

5.Quale libro avete letto in più di una lingua?

Harry Potter e la pietra filosofale.

6.In che lingue, oltre all’italiano, leggete libri?

Inglese.

7.Cartaceo o Digitale? (la battaglia del secolo!)

Mi piacciono entrambi, ma è molto più facile che legga un cartaceo.

8.Quote più significativa per voi?

Al momento non me ne viene una precisa, ma scrivo quella che mi ha colpita di più del libro che sto leggendo adesso: Quelli che mi lasciano proprio senza fiato sono i libri che quando li hai finiti di leggere e tutto quel che segue vorresti che l’autore fosse tuo amico per la pelle e poterlo chiamare al telefono tutte le volte che ti gira.

9.Qual’è il libro con maggiore significato che avete letto?

Forse 1984.

10.Tutti conosciamo una persona che legge pochissimo e che vogliamo invogliare a farlo, chi è per voi?

Mia sorella.

11.Cosa vi ha spinto nel mondo dei blog?

Mi sono sempre piaciuti i diari personali, e per me un blog è un diario personale (anche se tematico).

Questi sono i blog che voglio nominare! Se comunque vi piacciono le domande e l’iniziativa potete tranquillamente sentirvi nominati e partecipare!

Gli amabili Libri

Il diario dei libri

Book’s Thief

Parlo di te ogni giorno

La Ciarla

Con i Libri in paradiso

Books, lipstick and tea

Leggere per vivere

Datemi da leggere

…poi sono nato fesso

Aliena come te

☞ DOMANDE!

Qual’è un autore che vi ispira molto, ma di cui non sapete da cosa cominciare?

Scrivete/sottolineate/piegate i libri o prefetti tenerli come nuovi?

Qual’è un libro per cui non avevate molte aspettative, ma che vi ha sorpreso?

Vi piace informarvi sugli autori o considerate i libri come oggetti a se?

Guilty pleasure? Un libro oggettivamente brutto ma che vi è piaciuto.

Un esempio in cui il film è migliore del libro.

Comprate i libri usati o solo quelli usciti freschi freschi dalla libreria?

Un autore o un libro che piace a tutti tranne che a voi.

Quale libro potreste leggere all’infinito?

Genere preferito?

Un libro che consigliereste a chiunque.

 

 

 

 

 

Annunci

6 thoughts on “Liebster Award

  1. Prima di cominciare un grazie va a Giulia che ha nominato il mio blog, fa sempre piacere quando il proprio lavoro viene apprezzato. Come ho detto anche a lei avendo già partecipato ai Liebster (qui il link https://gliamabililibri.com/essere-blogger-a-napoli/liebster-award-nomination/) ed evitando di rifare il post, rispondo alle domande qui sotto. Cominciamo.

    -Qual’è un autore che vi ispira molto, ma di cui non sapete da cosa cominciare?
    -Simone de Beauvoir, mi affascina come autrice e personaggio, però non so da cosa iniziare anche perché è un’autrice abbastanza tosta.

    -Scrivete/sottolineate/piegate i libri o prefetti tenerli come nuovi?
    -Io sono una maniaca de libri ed odio lasciare qualsiasi segno, quindi uso segnalibri e riporto le frasi che più mi piacciono in un quaderno apposito (pazza? lo so)

    -Qual’è un libro per cui non avevate molte aspettative, ma che vi ha sorpreso?
    -“Cent’anni di solitudine” ero convinta che lo avrei lasciato dopo una decina di pagine, invece l’ho finito in neanche una settimana.

    -Vi piace informarvi sugli autori o considerate i libri come oggetti a se?
    -Mi informo sugli autori che mi piacciono, mi piace andare alle presentazioni per poterli conoscere e farmi fare una dedica (anzi le organizzo per la libreria del mio paese) e se ne sento parlare male di difendo come se fossero miei amici.

    -Guilty pleasure? Un libro oggettivamente brutto ma che vi è piaciuto.
    -“Il giorno in più” di Fabio Volo. Capisco che ora mi sono giocata tutta la mia reputazione di lettrice, ma per come se ne parla in giro credevo di leggere di peggio. Non lo rileggerei e non lo consiglierei, ma per chi vuole una lettura non impegnativa, questo fa al caso suo.

    -Un esempio in cui il film è migliore del libro.
    -Il diavolo veste Prada. Forse perché ho visto prima il film e poi ho letto il libro, ma credo che il libro sia riuscito meglio del film.

    -Comprate i libri usati o solo quelli usciti freschi freschi dalla libreria?
    -Compro molti libri e quando trovo le occasioni non me le lascio scappare. Vi consiglio Libraccio dove trovo libri appena usciti a metà prezzo e poi sono una frequentatrice di Port’Alba a Napoli, una stradina piena di librerie dell’usato, davvero caratteristica.

    -Un autore o un libro che piace a tutti tranne che a voi.
    -Il tanto acclamato “Il giovane Holden”. Tutti a parlarne bene mentre a me non è piaciuto, anzi ho odiato il protagonista.

    -Quale libro potreste leggere all’infinito?
    -Amabili resti di Alice Sebold, non a caso il mio blog si chiama Gli Amabili Libri, un piccolo omaggio a questo capolavoro che vi consiglio.

    -Genere preferito?
    -Narrativa contemporanea è quella che mi ritrovo a leggere di più.

    -Un libro che consigliereste a chiunque.
    -“Ti prendo e ti porto via” di Ammaniti.

    Bellissime domande, per chi volesse visitare il mio blog, mi trovate su https://gliamabililibri.com/ vi aspetto!

      1. E’ stata una necessità, quando mi capita di prendere i libri in prestito le frasi belle poi le perdo, quindi l’idea di scrivere era più carina!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...